CAI-FERRARA_il-cai-racconta_2016_381x58

Iniziano le serate della rassegna “Il CAI Racconta”!

Quest’inverno ci vedremo in Sezione una volta al mese (circa), con serate che spazieranno dall’alpinismo all’escursionismo fino ad argomenti naturalistici.

Vi aspettiamo in Sezione!

Programma serate

Ape, regina dell’ambiente – le api, l’uomo, la natura

Si parte il 5 Ottobre con una serata alla scoperta dell’affascinante mondo delle “Api”. Ad accompagnarci in questo viaggio, Luigi Toschi, Operatore TAM (Tutela Ambiente Montano) della nostra Sezione.

Scarica la locandina: Locandina serata Api

CAI FE - SERATA API_A4

 

Mercoledì 23 Novembre – Sede CAI  Ferrara – Viale Cavour 116

Philipp-Flamm: due giorni sulla parete nord-ovest del Civetta

Ripetuta da una cordata ferrarese la scalata della via del diedro Philipp-Flamm sulla parete nord-ovest del Monte Civetta.

A fine agosto 2016, sfruttando un’alta pressione che garantiva tempo favorevole e stabile, una cordata ferrarese ha compiuto una ragguardevole impresa alpinistica sulle Dolomiti ripetendo la difficile e rinomata via del diedro Philipp-Flamm, alla Punta Tissi, sulla mitica parete Nord-Ovest del Monte Civetta.

Si tratta di Michele Scuccimarra (classe 1966, iscritto al Cai di Montecchio) e Giacomo Merlante (classe 1981, iscritto al Cai di Ferrara) che nei giorni di venerdì 26 e sabato 27 agosto hanno ripetuto la via dei viennesi Walter Philipp e Dieter Flamm, aperta in tre giorni di scalata nel settembre del 1957 e considerata da parecchi ripetitori la più difficile ed impegnativa scalata classica dell’intero gruppo montuoso.

Si tratta di un percorso con uno sviluppo di 1130 metri che raggiunge Punta Tissi a quota 2.992 metri, salito completamente in arrampicata libera, tranne tre passaggi, con al massimo tre chiodi di assicurazione per ogni lunghezza di corda.

I due scalatori ferraresi sono partiti nella giornata di giovedì per andare a pernottare al rifugio Coldai, dal quale sono partiti poco dopo le 4:30 di venerdì mattina per raggiungere l’attacco della parete alle 6:30. Hanno quindi arrampicato per quattordici ore consecutive, fermandosi prima del tramonto per attrezzare un bivacco su una cengia larga quanto un marciapiede, novecento metri sopra l’attacco.

La mattina di sabato hanno ripreso l’arrampicata per raggiungere la cima di Punta Tissi poco dopo mezzogiorno, dopo un totale di diciassette ore e mezza di arrampicata effettiva.
In seguito hanno raggiunto il rifugio Torrani dal quale inizia la discesa della via normale al Monte Civetta che li ha riportati al rifugio Coldai.

Michele Scuccimarra, che è orafo artigiano, e Giacomo Merlante, che è agente di commercio, nonostante la differente età anagrafica, sono accomunati dalla grande passione per le scalate di forte impegno alpinistico. Arrampicano insieme da poco più di due anni e attualmente la loro cordata è certamente la più affiatata e performante in ambito ferrarese e non arriva per caso a questa impresa appena compiuta, avendo già salito altre vie di difficoltà estrema sulle pareti della Marmolada, delle Tre Cime di Lavaredo e sulle Alpi Carniche.

Scarica la locandina: Il Cai Racconta – Philipp-Flamm

Philipp-Flamm

Mercoledì 8 Febbraio – Sede CAI  Ferrara – Viale Cavour 116

SORSI DI ALPINISMO alla spina

Sarà Gabriele Villa a presentare una videoproiezione dal titolo “Sorsi di alpinismo alla spina”. 

Nelle intenzioni del relatore, sarà una chiacchierata “a braccio” sul tema dell’alpinismo, con l’intento di incuriosire, possibilmente senza annoiare gli spettatori.

Il titolo vuol sottolineare l’assenza di una “trama” lineare, piuttosto un “pescare” storie di alpinisti più o meno conosciuti, ricordi mediati dall’esperienza personale, mescolati ad aneddoti divertenti, curiosi o poco conosciuti.

Una serata “per tutti”, insomma, anche solo per semplici curiosi di alpinismo o della vita di alcuni personaggi che ne hanno scritto pagine di storia, o vissuto episodi non declamati nella letteratura, ma appartenenti piuttosto al vissuto personale in un particolare periodo storico.

Qualche anticipazione? Si cercherà di scoprire chi è stato il primo alpinista della storia e non è detto che il risultato della ricerca sia così’ scontato. Ci saranno alcuni profili di alpiniste di inizio ‘900, esempi anche “incredibili” in un ambiente che era tutto declinato al maschile. Si indagherà sulla prima scuola di alpinismo ufficiale, su due figure di alpinisti definiti “mitologici”, per concludere con due alpinisti più vicini ai tempi “nostri”. 

“Mi farò aiutare da alcuni amici attori/lettori che leggeranno alcuni brani per focalizzare meglio l’attenzione su episodi e figure tra lo storico e il divertente. – dice Gabriele Villa – L’intento è quello di entrare meglio in alcuni personaggi, stimolare una maggiore attenzione in chi ascolta, rompendo il racconto monocorde dell’unico relatore, visto anche che sono un semplice dilettante che prova a sperimentare un’idea.”

(Fonte: http://www.intraigiarun.it)

Sorsi di Alpinismo

 Scarica la locandina: Sorsi di Alpinismo

 Mercoledì 1 Marzo – Sede CAI  Ferrara – Viale Cavour 116

PEAKS OF THE BALKANS

TREKKING SULLE MONTAGNE TRA KOSSOVO, MONTENEGRO, ALBANIA di Luigi Visentin

Trekking di dieci giorni e duecento chilometri tra i pastori che vivono nelle zone di confine tra i tre stati, dove il turismo non è ancora arrivato, su percorsi usati per spostamenti locali transfrontalieri, poco o non segnati; difficili da seguire, nei quali spesso ci si perde. Luoghi frequentati solo d’estate, usati per gli alpeggi.
Si dorme in locali messi a disposizione dai pastori, che forniscono anche il cibo, e che in questo modo arrotondano le loro entrate. Alpeggi non ancora raggiunti dalla corrente elettrica, dove si usa l’acqua dei torrenti.
Una immersione negli usi, nei costumi, nelle abitudini che piano piano stanno scomparendo.

Luigi_Visentin_cai-racconta-A4_web Scarica la locandina: Peaks of the Balkans