Monte Zugna

Programma uscite nel dettaglio:

 

Giovedì 25 Aprile 2015

Rocca Pendice e punta della Crocei

Direttori: Gabriele Villa

Ritrovo al piazzale della stazione ferroviaria alle 6:15 per partire alle 6:30 con il pullman.

Partenza ore 07:30

Si tratta di un’escursione su sentieri tracciati che fanno il periplo di Rocca Pendice e Punta della Croce.

Ulteriori informazioni in sede chiedendo al Socio, Istruttore di Alpinismo, Gabriele Villa, referente dell’attività.

 Giovedì 28 Maggio 2015

Monte Zugna

Direttori: Gabriele Villa

Ritrovo al piazzale della stazione ferroviaria alle 6:15 per partire alle 6:30 con il pullman.

Viaggio al Rifugio Malga Zugna (Rovereto), via Verona, Rovereto, Albaredo e arrivo al rifugio, a quota 1.610 metri, verso le 10:30, dove il pullman scaricherà la comitiva. Breve sosta al rifugio, preparazione e partenza dell’escursione alle ore 11:00, per arrivare in circa due ore sulla cima del Monte Zugna a quota 1.834 metri.

Salita (Tempo stimato 2 ore)

Il dislivello contenuto (224 metri) e la lunghezza di poco più di 2 chilometri (sola andata) non deve trarre in inganno perché la comitiva effettuerà un giro “personalizzato” salendo la prima parte per il sentiero che va verso Matassone, per poi proseguire per tracce di sentiero nel bosco e per i prati e le tracce della dorsale settentrionale del monte Zugna. Ci sarà anche la possibilità di visitare una trincea, una galleria di guerra e un punto di avvistamento militare sulla Vallarsa, passando poi per il Parco della Pace (interessanti resti di opere militari della Grande guerra) e infine raggiungere la cima della montagna.

Discesa (Tempo stimato un’ora)

Per strada militare si torna al Parco della Pace per scendere per sentiero verso la dorsale che guarda la Val d’Adige e poi nel bosco con un tratto in cui si potranno fare interessanti osservazioni naturalistiche.

Dotazione personale

Sono richiesti passo fermo e dotazione di scarponcini con suola Vibram. Abbigliamento da montagna, anche in previsione di sempre possibile cattivo tempo.
Vivamente consigliato l’utilizzo di una pila frontale o quanto meno di una normale torcia. 

Pranzo leggero (Massimo un’ora)

Si effettuerà pausa pranzo presso il rifugio Zugna, al sacco e/o con la possibilità di prenotare un “secondo piatto ricco”, con dolce, bevande e caffè inclusi al prezzo di 18 euro. (Da prenotare al momento dell’iscrizione).

Passeggiata storica (Tempo stimato un’ora)

Dopo pranzo si effettuerà una secondo percorso (facile e in discesa) per osservare i resti del cimitero militare di San Giorgio e il manufatto militare del Trincerone.

Rientro

L’arrivo del pullman a Ferrara è previsto attorno alle ore 20:30, massimo ore 21:00.

Caratteristiche tecniche
Escursionistica

Apertura iscrizioni: Martedì 12 maggio 2015

 

Giovedì 23 Luglio 2015

In Val Canali, escursione al Rif. Treviso e per il Troi dei Todeschi

Direttori: Gabriele Villa

Partenza: piazzale della stazione ferroviaria alle 6:30.

Meta della gita una delle valli più tranquille e suggestive delle Pale di San Martino, nella zona del Primiero.

Arrivo con il pullman all’alberghetto Cant del Gal, breve sosta, preparazione e partenza per l’escursione.

Si sale per stradina asfaltata per 1.200 metri, poi si prosegue per sterrata inoltrandosi nella Val Canali e, attraversato il torrente, si prosegue per il sentiero 707 guadagnando quota nel bosco fino ad arrivare al Rifugio Treviso.

Dopo una breve sosta si proseguirà per il sentiero 718 che tra saliscendi nel bosco, un paio di attraversamenti di ghiaioni e un tratto con rocce arrivando al Campigol dell’Oltro, che si trova sotto l’omonima cima, a una quota di 1.700 metri.

Da qui il sentiero prosegue in discesa ripida, ma con buona traccia, arrivando a fondo valle e alla fine ricongiungendosi alla strada sterrata seguita in salita e per questa si tornerà al Cant del Gal.

E’ richiesto passo sicuro e dotazione di scarponcini con suola Vibram, oltre ad abbigliamento da montagna, anche in previsione di sempre possibile cattivo tempo.

Il dislivello in salita si aggira sui 400 metri e altrettanti in discesa.

Il tempo totale per l’escursione è stimato in cinque ore totali, soste escluse.

Il rientro del pullman a Ferrara è previsto attorno alle ore 20:30, al massimo ore 21:00.

 

Giovedì 17 settembre 2015

Da Passo Giau alla cima del Nuvolau (2.575 metri)

Direttori: Gabriele Villa

Partenza: piazzale della stazione ferroviaria alle 6:00.

Dal Passo Giau (2.236 metri) il gruppo salirà verso la Gusèla de Giau per poi traversare in quota sotto le pareti sul sentiero n° 452, salirà al rifugio Averau e da questo con il sentiero n° 439 raggiungerà lo stupendo balcone panoramico del rifugio Nuvolau, autentico nido d’aquila edificato sulla sommità del monte, rinomato fin dagli albori dell’alpinismo, essendo stato costruito nel 1883.
Lo stupendo panorama sulle cime più alte delle Dolomiti ne fa una meta ambita e molto frequentata che si raggiunge senza incontrare particolari difficoltà. La discesa si effettua per lo stesso percorso fino al rifugio Averau e da qui si deciderà se scendere direttamente per il sentiero n° 464, o con un giro un po’ più ampio per il sentiero n° 441, fino alla conca del rifugio Fedare a quota 2.000 metri, dove attenderà il pullman.

Il dislivello in salita è di circa 350 metri, quello in discesa di 575 metri.

Il rientro del pullman a Ferrara è previsto attorno alle ore 20:30, al massimo ore 21:00.

Apertura iscrizioni da martedì 25 agosto.