Il Gruppo Seniores ha portato a termine nel 2018 le consuete cinque gite a cadenza mensile, da aprile a settembre, (agosto escluso), con una media partecipanti di 34.6 persone/gita, (20 i non soci) per un totale di 173 presenze, accompagnatori compresi.
A queste  si è aggiunta una ciaspolata con 24 partecipanti. Il gruppo si è ampliato, allo stesso tempo registrando qualche defezione, dovute a motivi di salute.
Tempo da bello a ottimo per tre gite e la ciaspolata, due invece disturbate, ma non ostacolate dalla pioggia. Il programma 2019 propone una ciaspolata facile a febbraio e ancora cinque gite, con dislivelli mai eccessivi, percorsi a difficoltà diversificate, non troppo impegnativi, uno al Colle di San Luca a Bologna e le altre  quattro sulle Dolomiti.
Come oramai consuetudine si darà la possibilità di creare sottogruppi, sempre accompagnati, per poter dare anche ai meno allenati l’occasione di godere una piacevole giornata di montagna senza troppo faticare.

Programma uscite 2019

Monte di San Luca – Bologna

Giovedì 18 aprile

Dalla città alla collina. Si parte dalla zona stadio e, passando per stradine in salita, si uscirà ben presto dalla città per attraversare un parco e arrivare ad un tratto di sentiero in cui sembrerà di essere in montagna. Il fascino durerà poco perché si ritorna sull’asfalto per percorrere un tratto di strada che si dirige verso la Basilica di San Luca. Si devierà prima di raggiungerla per scendere, per sentiero, al parco del Reno e ancora per sentieri in mezzo al verde, si ritornerà su al colle.
Visita alla basilica facoltativa per poi tornare alla partenza scendendo per il famoso portico.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: +300 /-300 (circa)
Tempo di percorrenza: 5 ore 
Informazioni
Partenza: ore 7.00

Apertura iscrizioni: martedì 2 aprile

Val di Zoldo – Da Pralongo al laghetto del Vach

Giovedì 23 maggio

Raggiunto il paese di Pralongo si salirà per una sterrata forestale alla Caséra al Pian da cui si prosegue per sentiero fino a raggiungere il laghetto al Vach. Poco lontano si potrà ammirare il “pissandol” di Val Barance, una cascata di notevole fascino, per poi dirigerci ancora per strada e, infine, su sentiero fino alla frazioncina di Colcerver che stupirà per i suoi angoli inaspettati. Scendendo per sentiero si chiuderà l’anello tornando a Pralongo.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: +500 /-500
Tempo di percorrenza: 5 ore 1/2 

Informazioni
Partenza: ore 6.30

Apertura iscrizioni: martedì 7 maggio

Cibiana di Cadore – Da forcella Cibiana a baita Darè Copada

Giovedì 20 giugno

Si arriverà a Forcella Cibiana salendo dal Cadore e il percorso si svolgerà in prevalenza su sentiero, inizialmente in salita (300 metri di dislivello) per proseguire in falsopiano fino a raggiungere la caratteristica baita Darè Copada. Punti panoramici lungo il percorso, raggiungibili con brevi deviazioni, sull’intera Val di Zoldo, sul Pelmo e anche sul gruppo del Bosconero e il basso Cadore.
La zona è stata risparmiata dall’alluvione di fine ottobre e il bosco sarà ben godibile, tra faggi, larici e abeti, conche prative. Possibilità di fare una breve passeggiata per chi si accontenta e potrà fare riferimento al rifugio Remauro per il pranzo o spuntini all’aperto.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: +450 /-450
Tempo di percorrenza: 6 ore 

Informazioni
Partenza: ore 6.30 (2 autisti)

Apertura iscrizioni: martedì 4 giugno

Giau – Da Fedare alla cima del monte Nuvolau

Giovedì 18 luglio

Il Nuvolau fu raggiunto dal gruppo Seniores già nel 2015 non senza qualche difficoltà causa una giornata fredda e nebbiosa che aveva reso scivolosa la fascia di roccette che consente di accedere al piano inclinato che adduce alla cima. Questa volta si salirà direttamente dal rifugetto Fedare, si passerà per Forcella Averau (possibilità di interrompere la salita sostando al rifugio Averau) e si arriverò ai 2.575 metri della vetta e al caratteristico rifugio, tra i più antichi costruiti sulle Dolomiti.
La discesa avverrà per lo stesso percorso con possibilità di usare la seggiovia ed evitare 400 metri di dislivello. Punti di appoggio a metà percorso e sulla cima, oltre che alla partenza e all’arrivo.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: +600 / -600
Tempo di percorrenza: 6 ore 
Informazioni
Partenza: ore 6.00 (2 autisti)

Apertura iscrizioni: martedì 2 luglio

Ampezzo – Da Ru Curto al Rif. Palmieri e Croda da Lago

Giovedì 12 settembre

Si arriverà alla partenza salendo con il pullman dalla valle del Boite passando per Cortina d’Ampezzo e Pocol. L’escursione, classicissima e frequentata, conduce da ponte Ru Curto al rifugio Palmieri e al caratteristico lago Federa a poco più di 2.000 metri. Chi vuole potrà sostare al rifugio o nei pressi del laghetto, oppure proseguire per il sentiero sotto le pareti e le cime che formano la Croda da Lago verso forcella Ambrizzola godendo i panorami sulla valle del Boite e alcuni tra i più bei 3.000 delle Dolomiti. Il ritorno avverrà per lo stesso sentiero dell’andata.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: +530 /-530 (accorciabile a +340 /-340)
Tempo di percorrenza: da 4 a 6 ore 1/2 
Informazioni
Partenza: ore 6.30 (2 autisti)

Apertura iscrizioni: martedì 27 agosto