Monte Zugna

Ricordiamo che nel 2016 le gite del Gruppo Seniores hanno sempre goduto di condizioni meteorologiche favorevoli e sono state portate a termine con soddisfazione le cinque uscite programmate.
Le gite si sono svolte a cadenza mensile, da aprile a settembre, escludendo il mese di agosto, con una media partecipanti di 24 persone/gita.
Il gruppo si è consolidato e affiatando ulteriormente, spesso con l’aggregazione di non soci che sono venuti “a provare”, si è inoltre avuta qualche utile collaborazione di collaboratori, “sul campo” durante le escursioni.
Questo ha portato a riproporre un programma di cinque gite, scegliendo i percorsi, ovviamente mai troppo impegnativi fisicamente, ma nemmeno banali, escludendo obiettivi museali o enogastronomici, senza peraltro escluderli a priori. Quando ci sarà l’occasione di contare sull’aiuto di più collaboratori si attiveranno due comitive a impegno differenziato, come collaudato con ottimo risultato quest’anno nella gita al lago di Calaita.
In una riunione di gruppo svolta a fine settembre, al termine dell’attività svolta, si è cercato di scegliere insieme le zone di escursione, valutando che non impegnino troppe ore nel viaggio in pullman, però senza rinunciare all’inserimento di un paio di uscite sulle più lontane ma sempre affascinanti Dolomiti.

Programma uscite 2017

 Appennino Bolognese – Monte San Luca (BO)

Giovedì 27 aprile

Dal parcheggio del cimitero monumentale della Certosa, si attraversa il parco Nicholas Green e il giardino del Ghisello. Attraversata la Porrettana si entra nel parco della Chiusa (o Talon) che si percorre scendendo su sentiero a costeggiare il fiume Reno. Deviando a sinistra su sentiero si risale alla strada a prendere il sentiero delle Montagnole che sale fino a raggiungere il sentiero dei Bregoli, e termina sulla strada 500 metri prima della basilica di San Luca. Dal Santuario il rientro a Bologna si farà percorrendo il portico e la discesa finisce all’arco del Meloncello, da dove si torna alla Certosa.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: 350 metri salita e in discesa, con circa 10 chilometri di sviluppo
Tempo di percorrenza: da 4 a 5 ore 
Informazioni
Partenza: ore 7.00

Apertura iscrizioni: martedì 4 aprile

Prealpi – Monte Zugna – Rovereto (TN)

Giovedì 25 maggio

Il Monte Zugna è la montagna ideale per abbinare il piacere di un’escursione all’interesse storico legato alla grande Guerra, essendo un museo all’aperto. Dal rifugio si andrà a imboccare la “mulattiera nascosta” che corre sul versante Val d’Adige per salire alla lapide Venezia e poi su verso il Parco per la Pace. Si girerà per trincee recentemente portate alla luce da lavori di ripristino e per gallerie di guerra sulle zone che stavano a presidio del versante che guarda la Vallarsa. Uno spuntino “ricco” al rifugio Zugna chiuderà l’escursione, a seguire una breve camminata in discesa per sgranchirsi prima di risalire sul pullman.

Informazioni
Partenza: ore 6.30
Dislivello: circa 200 metri (esclusi saliscendi).
Tempo di percorrenza: da 3 a 4 ore 

Apertura iscrizioni: martedì 9 maggio

Monte Ponta, sul confine tra Zoldo e Cadore

Giovedì 22 giugno

Il Monte Ponta è un balcone panoramico naturale per la sua posizione baricentrica che consente una visuale a tutto tondo dalla sua cima. Si raggiungerà con una piacevole escursione, inizialmente per strada sterrata e poi per sentiero nel bosco fino a raggiungerne la cima a 1952 metri, solo all’ultimo finalmente fuori dagli alberi. La discesa avverrà per lo stesso sentiero per un tratto, poi seguirà una variante che compie un giro più ampio e chiude l’anello ritornando verso Zoppè di Cadore.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: 620 metri in salita e discesa, prevalentemente su sentiero 
Tempo di percorrenza: 5 ore 

Informazioni
Partenza: ore 6.30

Apertura iscrizioni: martedì 6 giugno

Dolomiti Ampezzane – 5 Torri d’Averau

Giovedì 20 luglio

Passando per Cortina d’Ampezzo si raggiungerà il piazzale della funivia 5 Torri (1.889 metri), dopo di che si salirà per sentiero, prima nel bosco, poi su strada e ancora su sentiero, fino a raggiungere le 5 Torri – Rif. Scoiattoli (2.255 metri), dopo essere passati vicino all’omonimo rifugio. Non ci sarà una cima da raggiungere, ma si visiteranno trincee e manufatti di guerra ristrutturati, oltre ad inoltrarsi nel dedalo affascinate delle piccole guglie ampezzane, passando sotto archi naturali di roccia e osservando gli antichi crolli di cui rimangono evidenti testimonianze. 

Caratteristiche tecniche
Dislivello: 350 metri in salita e in discesa (esclusi saliscendi tra le 5 Torri). 
Tempo di percorrenza: 5 ore 
Informazioni
Partenza: ore 6.30

Apertura iscrizioni: martedì 4 luglio

Pale di San Martino – Colbricon e Passo Rolle

Giovedì 21 settembre

La partenza dell’escursione avverrà dalla foresta di Paneveggio, nei pressi di una strada forestale (1.625 metri) salendo per la quale si guadagnerà quota nel bosco fino a uscirne raggiungendo i prati della vecchia Malga Colbricon. Qui si apre un bel panorama sulla parte nord delle Pale di San Martino e verso Passo Valles; continuando a salire si raggiungerà prima il Passo e poi i Laghi di Colbricon (1.950 metri) e il piccolo rifugio. Un comodo sentiero condurrà in lungo falsopiano verso Malga e Passo Rolle (1.900) metri.

Caratteristiche tecniche
Dislivello: 320 metri in salita 
Informazioni
Partenza: ore 6.30

Apertura iscrizioni: martedì 5 settembre